SCOPRI ZANZIBAR

Informazioni utili sul Soggiorno e su Zanzibar

Trattamento

Presso Maisha Marefu Apartments il trattamento è con pernottamento e colazione.

Pranzi e Cene

Possibilità per quanto riguarda il Fai da Te, grazie alla presenza di due supermercati vicini, con svariati prodotti locali, internazionali e Italiani. Vari negozi di frutta e verdura e un fornitore di carne e pesce.
in tutto questo Vi aiuteremo noi con il supporto in loco accompagnandovi nei vostri acquisti.

Oltre alla possibilità suggerita ci sono ristoranti internazionali e pizzerie, dove potrete gustare piatti Swahili e internazionali.

Check-in e Check-out

L’Appartamento viene assegnato check-in dalle 12.00 alle 14.00, e lasciato libero (check-out) alle 10.00.
Su richiesta check-in anticipati.

Consegna e rilascio camere (1 chiave per appartamento e 1 chiave per cancello di entrata)

È richiesto un deposito cauzionale di USD 100 all’arrivo. La somma verrà restituita al momento del check-out in seguito alla verifica rimborsato dello stato dell’alloggio.

Clima

La posizione equatoriale e oceanica dell’arcipelago determina una bassa escursione termica annuale. Da Giugno ad Ottobre la temperatura media è di 26° mentre da Novembre ad Aprile è di 28°. Ogni anno vi sono due stagioni secche e due piovose; quelle secche – da dicembre a febbraio e da giugno ad ottobre – sono perette per gli amanti del caldo, mentre le stagioni umide – da aprile a maggio e a novembre – sono più indicati per coloro che amano il verde e la natura in quanto le abbondanti piogge inducono un aumento della vegetazione e la presenza turistica è inferiore.

Fuso orario

Per quanto riguarda il fuso orario, si conteggiano due ore in più rispetto all’Italia quando vige l’ora solare e un’ora in più quando vige l’ora legale.

Lingua

La lingua ufficiale di Zanzibar è lo Swahili, la lingua più parlata in Africa. La maggior parte delle persone impiegate in settori turistici parlano inoltre l’inglese.

cose da sapere zanzibar
lo sapevi che a zanzibar

Vaccinazioni e sanità

Per chi proviene dall’Italia, sia in Tanzania che a Zanzibar, non è obbligatoria alcuna vaccinazione. Solo per coloro che provengono da zone notoriamente infette, è obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla. Mentre per chi effettua Safari è consigliata la profilassi anti-malarica.

Passoporto

Per viaggiare in Tanzania, i cittadini italiani devono necessariamente essere muniti di passaporto con almeno sei mesi di validità residua e devono avere almeno una pagina libera. 

Visto 50 dollari a persona (salvo variazioni)

Il visto va richiesto sia per motivi turistici che per affari e va fatta richiesta prima della partenza presso l’Ambasciata di Tanzania a Roma o il Consolato Onorario di Milano. Potete trovare il modulo di richiesta e l’importo da pagare sul sito http://www.embassyoftanzaniarome.info/ . In caso non fosse possibile richiedere il visto in Italia, è possibile ottenerlo anche all’arrivo in Tanzania presso i tre aeroporti del Paese, Dar es Salaam, Kilimanjaro e Zanzibar.

Valuta e carta di credito

La moneta locale è lo scellino tanzaniano (TSh). La valuta straniera più diffusa è il dollaro (USD). Anche l’euro può essere accettato ma ricordate che solamente le banche applicano i normali tassi di cambio. Per i commercianti 1 euro vale generalmente come 1 dollaro, quindi conviene pagare con quest’ultimo. Le carte di credito (soprattutto Visa e Master Card) sono accettate presso Maisha Marefu e nei ristoranti (le commissioni variano tra il 5% e il 10%).

Non ci sono Bancomat sull’isola, tranne che a StoneTown.

pesca a zanzibar

Voli di Linea

In certi periodi dell’anno sono disponibili voli con partenze da Malpensa, Verona e Fiumicino (periodo invernale anche da Bologna). Zanzibar si raggiunge direttamente dall’Italia con varie compagnie ITC (charter); la durata del volo è di circa 8/9 ore, a volte con degli scali tecnici.

Voli Charter

Sono disponibili voli con partenze dai maggiori aeroporti Italiani e la durata del volo varia a seconda della compagnia aerea. Vi consiglio Oman Air Ethiopian Airlines, Qatar ma c’è ne sono molte altre nei vari siti on line.

Tasse d’Uscita

Oltre ai 50 dollari di visto, per tutti coloro che arrivano a Zanzibar con volo charter (compagnia Neos, Blu Panorama) sono previste le tasse d’uscita di 40 o 50 dollari a persona (il prezzo varia in base alla compagnia aerea) da pagare in loco il giorno del rientro in Italia, al check-in in aeroporto a Zanzibar.

mercato di zanzibar
cosa pescare a zanzibar

Abbigliamento

Non ci sono particolari raccomandazioni rispetto all’abbigliamento. In generale consigliamo un abbigliamento sportivo e informale e, in alcune zone, l’uso di scarpette di gomma per il bagno in mare.

Sport ed escursioni

Zanzibar offre numerose possibilità d svago, dallo sport alle escursioni: la foresta delle scimmie (Jozani forest), la capitale di Stone Town patrimonio dell’Unesco, il tour delle spezie e delle prigioni degli schiavi, l’isola delle tartarughe giganti ed escursioni in quad lungo tutta l’isola. Zanzibar consente di effettuare kite surf, snorkeling, pesca d’altura, immersioni eccezionali e di conseguire brevetti Padi nei vari centri d’immersione durante il periodo di vacanza.

Elettricità

Gli impianti elettrici presso Maisha Marefu Apartements sono di tipo italiano. È importante però segnalare che possono verificarsi interruzioni di elettricità, molto spesso per minuti o anche ore, a volte anche per giorni, a causa delle condizioni dei collegamenti dei cavi dalla terra ferma all’isola. Maisha Marefu Apartements dispone di generatore per ovviare all’assenza di energia elettrica.

le maree a zanzibar

Le Maree

In tutta l’isola e come nella maggior parte dell’Africa orientale è presente il fenomeno delle maree il quale si verifica ogni 6,45 ore circa con cambiamenti tra bassa e alta mare. Questo fenomeno però, non rappresenta in alcun modo un limite o un problema, anzi, le maree offrono la possibilità di arrivare, passeggiando, alla variopinta barriera corallina e scoprire le molteplici specie marine.

Patente e Auto

A Zanzibar la guida è con auto a sinistra. Per poter guidare è obbligatorio possedere la patente internazionale. La patente italiana non è valida, ma è possibile richiedere un permesso temporaneo in loco. Possibilità di noleggiare auto.

Sapere che

Per le foto e videoregistrazioni è sempre consigliato chiedere l’autorizzazione alla presenza di persone locali.

Durante il periodo di Ramadan è buona norma non mangiare, bere o fumare in pubblico. In questo periodo chi non è musulmano non può entrare nelle moschee. Per il puritanesimo della religione mussulmana, gli alcolici non sono ben visti dalla popolazione. Nelle città vi sono luoghi in cui è possibile acquistare e consumare alcolici, è un gesto d’educazione, soprattutto durante il Ramadan, consumarli all’interno di questi locali. È vietato importare: armi, stupefacenti, oggetti d’oro (non personali) e materiale pornografico. È vietato esportare più di 4000 TSh in valuta locale. L’esportazione di avorio e pelli pregiate richiedono un permesso speciale. È  severamente vietato esportare gusci e oggetti di tartaruga, conchiglie o prodotti della barriera corallina. Pesanti condanne sono previste per consumo e spaccio di droga. Molto rigida è la normativa per violenze sessuali in genere e in particolare su minori: le condanne per violenza e pedofilia comportano pene da 20 anni fino all’ergastolo. Purtroppo l’omosessualità non è ben vista, ne per il puritanesimo culturale ne dalla legge: comportamenti omosessuali possono essere puniti con 25 anni di reclusione, mentre quelli femminili con 7 anni.